colazione in europa

Colazione: un pasto, tante tradizioni

Dolce o salata, la colazione – ci dicono i nutrizionisti – è il pasto più importante della giornata, perché deve fornire al corpo l’energia per affrontare la giornata dopo molte ore di digiuno. Ciò nonostante, in Italia è il pasto meno considerato. È così in tutta Europa?

La colazione, si sa, non è il pasto in cui gli italianai primeggiano. Lo sappiamo, deve essere ricca e bilanciata, in modo da apportare la giusta quantità di calorie e sostanze nutritive. Eppure, ci limitiamo a un cappuccino o caffè accompagnato da qualche biscotto o brioches. Al massimo pane e marmellata.
Davvero strano, perché in un Paese in cui il cibo è orgoglio nazionale (e internazionale!), abbiamo lasciato ad altri la fantasia e la varietà che di solito è il nostro marchio. Proviamo allora a fare un viaggio gastronomico per l’Europa, per scoprire come si inizia la giornata.

Colazione in Francia

Iniziamo dai nostri vicini, che dobbiamo ringraziare per l’invenzione di croissant di tutti i tipi. Senza di loro anche molte colazioni italiane sarebbero poca cosa! Quindi Croissant, brioches, pain au chocolat accompagnato da cafe au lait. Nel caso, non disdegnano neanche i cornetti salati con prosciutto e formaggio…

Colazione in Inghilterra

La tradizionale English Breakfast comprende salsicce, bacon, fagioli, uova, funghi, pomodori e toast, il più delle volte fritti, eventualmente con black pudding, insaccato a base di sangue di maiale e cereali. Una variante “dolce” è il porridge: una base di zuppa di avena arricchita con frutta e miele. Il tutto accompagnano da una tazza di tè.

Colazione in Germania

Ed eccoci al “paese della salsiccia”: wurstel grandi e piccoli, di manzo o di maiale, per tutti i gusti, accompagnati da formaggi, pane nero e caffè lungo.

Colazione in Irlanda

Secoli di dominazione hanno lasciato il segno: ciò che rende una English Breakfast una Irish Breakfast è il white pudding, un insaccato di carne di maiale e cereali, ma senza sangue.

Colazione in Scozia

Restiamo nell’area anglosassone: alla tradizionale colazione inglese si aggiunge l’haggis, insaccato di carne di pecora (soprattutto frattaglie), spezie, brodo e farina d’avena.

Colazione in Svizzera

Molto vario il primo pasto dei nostri vicini elvetici: formaggio, salumi, burro e marmellata, uova sode, caffè, tè, frutta fresca, muesli.

Colazione in Russia

Porrige e pancakes, che qui si chiamano kasha e blini.

Colazione in Islanda

Sarà per il freddo, la colazione islandese è molto calda e abbondante. All’aringa protagonista si uniscono salumi, formaggi, pomodori, cetrioli, pani con semi, marmellate fatte in casa, yogurt, burro, malto. Volendo, si può aggiungere una zuppa d’avena con a bagno corn flake.

Colazione in Portogallo

E terminiamo nostro viaggio con un altro Paese che ama il caffè e i cornetti, anche se salati. Sarà che sono latini anche loro?