gnocchi di patate

Giovedì gnocchi!

Semplici e gustosi, gli gnocchi di patate sono fatti di farina, acqua, patata e uovo. Un cibo adatto ad ogni stagione, e che si presta a numerosi accostamenti. Nel nostro ristorante abbiamo scelto di presentarli con frutti di mare e zafferano, un mix da provare in ogni occasione.

Chi non ha mai sentito dire «Giovedì gnocchi, venerdì pesce (o ceci o baccalà) e sabato trippa»??? Le origini di questo detto deriva dalla tradizione cattolica, per la quale occorreva cucinare un piatto energico come gli gnocchi in mezzo alla settimana, per poi prepararsi al digiuno di carne del venerdì fino ad arrivare al sabato, giorno dedicato alla macellazione della carne, quando i tagli migliori di manzo e vitello erano riservati ai ricchi signori, mentre ai contadini rimanevano i tagli minori come frattaglie e trippa.
Gli gnocchi risalgono al XVI secolo, con l’importazione delle patate dall’America, e con ogni probabilità fu un primo esperimento di pasta a forma “di piccolo boccone”: un poco di acqua, farine differenti, tuberi, pane secco e verdure. Un’idea che derivava da sperimentazioni più antiche, le cui tracce sono anteriori alla scoperta dell’America. Già Boccaccio, nel Decameron, parlava di “maccheroni del Bengodi” una variante di polenta: farina, o pane grattugiato, mescolati con formaggio o rossi d’uovo, fino a ottenere polpettine da cuocere in acqua bollente (o meglio ancora in brodo di cappone, come accadeva a Bengodi).
Nei secoli, passando di sperimentazione in sperimentazione siamo arrivati alla ricetta odierna.

C’è gnocco e gnocco

Scegliere il tipo di patata giusta per preparare un ottimo piatto di gnocchi è la prima decisione che ogni cuoco deve prendere per cucinare questo sfizioso cibo. Ci sono diverse versioni: molti usano le patate a pasta bianca o gialla, quindi farinose, adatte ad essere schiacciate. Ma mai usare le novelle, perché contengono più acqua ed assorbono quindi troppa farina.
Tra le altre accortezze c’è la giusta proporzione tra farina e patate e qui sta la maestria del cuoco perché ogni tipologia di patata ha un potere diverso di assorbimento della farina, e il giusto mix dei due ingredienti rende ottimo un piatto di gnocchi gustato con i condimenti più diversi: un sugo semplice di pomodoro e basilico, ragù di carne, burro e salvia, gorgonzola, funghi, pesce. Un piatto che si adatta quindi ad ogni stagione!!