piatto portafortuna a capodanno

I 5 cibi portafortuna a capodanno

Gustosi e ben auguranti: ecco i cibi portafortuna a Capodanno che non possono mancare la notte di San Silvestro.

Se è vero che nel nostro paese la bontà a tavola è la regola, durante le feste natalizie riusciamo a superarci con i piatti tradizionali delle feste. Per alcuni di questi cibi non è solo una questione di palato, ma di scaramanzia, perché esiste una miriade di iatti portafortuna a cui affidiamo – non si sa mai! – i desideri di abbondanza, buona sorte, salute, soldi e allegria.

I cibi portafortuna a capodanno

Le pietanze “attira-fortuna” sono soprattutto quelle del Capodanno, poiché spesso desideriamo che il nuovo anno sia migliore del precedente. La lista sarebbe lunga, ma ci siamo limitati a 5 di questi piatti. Fate in modo che non manchino sulla vostra tavola tra la notte di San Silvestro e il primo gennaio, nella speranza di un buon 2017.
Da parte nostra, anche noi di Urban Mood abbiamo rispettato la tradizione (guarda il menù di Capodanno di Gourmand’s Restaurant e il menu di Capodanno di Smart Restaurant), anche se il nostro – in verità – chef si è preso gustose e raffinate libertà!

1. Lenticchia

La regina dei cibi portafortuna, almeno in Italia è la lenticchia, simbolo di ricchezza e prosperità fin dai tempi antichi. Devono la loro fama alla forma tonda, che ricorda quelle delle monete: più se ne mangiano, più soldi arriveranno!

2. Maiale

È il l’animale di cui “non si butta niente”: il maiale, caro alla tradizione contadina perché facile da allevare e dalle carni saporitissime e a buon prezzo. Non è un caso che il salvadanaio abbia la forma di un maialino, ma a Capodanno è preferibile come zampone o cotechino!

3. Riso

Cosa si tira agli sposi dopo la cerimonia? Come la lenticchia, il riso simboleggia l’abbondanza per l’anno che sta per iniziare. Il massimo della fortuna è mangiarlo con le lenticchie…

4. Mandarini

Gli agrumi non ci abbandonano per tutte le feste natalizie, perché la forma tonda – in realtà quasi sferica – richiama non solo il denaro, ma addirittura l’infinito. Il mandarino, con il suo colore brillante come fosse oro, è ritenuto un validissimo portafortuna sia in occidente che nella lontana Cina.

5. Noci

In realtà tutta la frutta secca è considerata di buon auspicio: per questo motivo noci, nocciole, arachidi, uvetta, mandorle, fichi e datteri non dovrebbero mancare sulla nostra tavola a Capodanno. La noce, in particolare, è simbolo di protezione dagli attacchi esterni, ma anche di prosperità e fertilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *